Krav Maga (pronunciato "krahv mahGAH") è un sistema di autodifesa e combattimento efficace, moderno e dinamico. È pensato per essere pratico e intuitivo per persone di qualsiasi età, forma o taglia. Le tecniche espandono il tuo istinto naturale consentendo di sviluppare le abilità in modo rapido ed efficace, permettendo di affrontare gli attacchi in qualsiasi scenario. Imparerai come difendere te stesso e i tuoi cari, mentre acquisisci una maggiore consapevolezza e riflessi istintivi.

Le origini del Krav Maga possono essere ricondotte alla Cecoslovacchia pre-seconda guerra mondiale (l'attuale Slovacchia) e ad un giovane atleta ebreo di nome Imi Lichtenfeld. Imi era un pugile, wrestler e ginnasta di fama nazionale e internazionale. A partire dalla metà degli anni '30, gruppi fascisti e antisemiti salirono al potere in Cecoslovacchia e iniziarono a infliggere violenze alle comunità ebraiche. Sentendosi in dovere di proteggere i suoi vicini, Lichtenfeld organizzò un gruppo di giovani uomini per pattugliare la sua comunità e difendersi da potenziali aggressori. Ben presto imparò, tuttavia, che il suo allenamento nelle arti marziali sportive non poteva competere con i teppisti antisemiti che incontrava. Combattere per punti in una partita e lottare per la tua vita in una lotta di strada richiede una mentalità diversa e diverse tecniche. Per difendere efficacemente se stesso e la sua comunità, Imi ha iniziato a sintetizzare la sua conoscenza dell'arte marziale e ha iniziato a porre l'accento sugli attacchi che hanno rapidamente disabilitato e neutralizzato una minaccia.

Nel 1940, Imi si ritrovò a vivere sotto un regime fantoccio alleato dei nazisti e decise di dirigersi verso la Palestina per unirsi al movimento Sionista e combattere per uno stato ebraico di Israele. Quando si trasferì in Palestina nel 1942, si unì all'Haganah, un'organizzazione paramilitare ebraica pre-israeliana con la missione di proteggere i coloni ebrei dai locali che non gradivano i nuovi arrivati. I capi militari israeliani hanno subito notato le capacità di combattimento di Imi e la sua capacità di insegnare quelle abilità agli altri. Gli hanno affidato l'incarico di addestrare le forze di combattimento d'élite dell'esercito, compreso il Palmach (forza d'assalto d'élite), il Palyam (commandos marini) e l'Haganah.

Dopo che Israele ottenne la sovranità nel 1948, queste forze di combattimento separate vennero fuse nelle Forze di Difesa Israeliane (IDF), e Lichtenfeld fu nominato Capo Istruttore di Fitness Fisica alla IDF School of Combat Fitness. Fu in questo ruolo che sviluppò quello che oggi è conosciuto come Krav Maga. Lichtenfeld aveva bisogno di un sistema di combattimento efficace per addestrare nuove reclute militari in sole tre settimane - una cosa semplice, efficiente ed efficace, che poteva essere applicata in una serie di situazioni letali.

Per creare un sistema del genere, Lichtenfeld combinò le tecniche più efficaci di boxe, aikido, judo, wrestling e jujitsu in un'unica, fluida disciplina militare combattiva che enfatizzava il movimento continuo, la difesa e l'attacco simultanei e gli attacchi ai tessuti molli di un assalitore e punti di pressione. Chiamò il suo sistema di autodifesa "Krav Maga", che significa "combattimento di contatto" in ebraico. È diventato rapidamente la disciplina di combattimento ufficiale dell'IDF e continua ad esserlo oggi.

Imi ha insegnato il Krav Maga per quasi 20 anni nell'IDF. Dopo essersi ritirato dal servizio militare nel 1964, iniziò a dedicare il suo tempo e le sue energie a modificare e insegnare il sistema di autodifesa ai civili. Imi aprì due studi di Krav Maga in Israele dove insegnò a migliaia di studenti e istruttori, continuando a aggiungere e migliorare la disciplina di combattimento che aveva sviluppato nell'esercito. Nel 1974, Imi fondò la Krav Maga Association, un'associazione non-profit dedicata alla promozione e all'insegnamento del Krav Maga in Israele e in tutto il mondo.

Alcuni dei primi discepoli di Imi portarono il Krav Maga negli Stati Uniti, e in breve tempo divenne un sistema a corpo a corpo preferito in molte forze armate e di polizia statunitensi. Diverse organizzazioni commerciali di Krav Maga si sono formate nel corso degli anni per insegnare e promuovere il Krav Maga negli Stati Uniti, ciascuno con una controparte in Israele. Ognuna di queste organizzazioni afferma di essere il "vero" erede e custode del Krav Maga israeliano originale di Imi Lichtenfeld, e fa di tutto per mostrare la loro connessione con il fondatore del Krav Maga.

Come accennato in precedenza, il Krav Maga è un sistema tattico misto artistico/combattivo e di autodifesa che combina boxe, judo, jujitsu e aikido. Negli ultimi anni, altre arti marziali sono state incorporate nel Krav Maga come la Muay Thai e il Wing Chun.

Principali tecniche nel Krav Maga

Neutralizza la minaccia:
L'obiettivo principale in Krav Maga è neutralizzare la tua minaccia il più rapidamente possibile. Questo obiettivo generale governa tutti gli altri principi del Krav Maga. Perché il tuo obiettivo è dominare e neutralizzare il tuo attaccante il più presto possibile, praticamente vale tutto nel Krav Maga. Non puoi preoccuparti di combattere seguendo l'etichetta quando la tua vita è in gioco. Fai tutto ciò che devi fare per difendere la tua vita.

Mantienilo semplice:
Non ci sono kata o schemi nel Krav Maga. Solo colpi, prese e blocchi. Krav Maga è stato pensato in modo da poter essere utilizzato al più presto dai praticanti.

Difesa e attacco simultanei:
Molte arti marziali trattano le mosse difensive e offensive come azioni separate e discrete, ad esempio, prima blocchi (difensivo), poi calci quando trovi un'apertura (offensiva). Lo svantaggio di questo approccio è che è reattivo e di solito finisci in un ciclo di movimenti difensivi senza fine. In Krav Maga, il combattente cerca di combinare un movimento offensivo con ogni movimento difensivo - vuole interrompere l'attacco e simultaneamente contrattaccare. Ad esempio, se un attaccante va per la tua gola, non solo proverai a deviare il suo attacco, ma anche simultaneamente contrattaccando andando a prendere gli occhi, l'inguine o la gola. L'obiettivo è neutralizzare la tua minaccia il più rapidamente possibile. (il Wing Chun ha anche un simile principio difensivo/offensivo simultaneo.)

Retzev, o movimento continuo:
Relativo ai principi di difesa e attacco simultanei è il Retzev, una parola ebraica per "movimento continuo". David Kahn (membro IKMA Board e U.S. Chief Instructor) descrive Retzev come una "esplosione senza soluzione di continuità", in cui l'obiettivo è neutralizzare il tuo attaccante con una serie continua di difensiva aggressiva e movimenti offensivi. Quando il tuo attaccante reagisce ai tuoi contrattacchi, risponderai con più pugni, calci e testate fino a quando l'attaccante non sarà più una minaccia. Retzev richiede a un combattente di lavorare dall'istinto e non fare affidamento su una routine prestabilita. Un praticante ben addestrato del Krav Maga saprà come reagire a qualsiasi tipo di minaccia senza esitazione.

Uso di armi occasionali di opportunità:
Puoi facilmente incorporare armi da fuoco e coltelli nel Krav Maga. Oltre a queste armi tradizionali, il Krav Maga insegna anche ai praticanti di improvvisare e usare qualsiasi arma a loro disposizione. Chiavi, penne, cinture e sedie possono essere incorporate nelle tecniche di Krav Maga per neutralizzare il tuo avversario il più rapidamente possibile.

Difesa delle armi:
Oltre a insegnare agli studenti come usare le armi, il Krav Maga mostra anche come difendersi da un attacco armato.

Concentrarsi sui tessuti molli vulnerabili e sui punti di pressione:
Un noto principio del Krav Maga è l'enfasi posta sull'attacco di tessuti molli vulnerabili e punti di pressione. Molti contrattacchi prevedono colpi agli occhi, inguine e attacchi alla gola. Alcuni criticano Krav Maga per questo, sostenendo che "non è virile dare un pugno a un ragazzo nei dadi". Interpellato sulla questione Imi Lichtenfeld ha risposto: "L'obiettivo di Krav Maga è neutralizzare un pericoloso attaccante il più rapidamente possibile… chiaro e semplice. A volte un colpo all'inguine è l'opzione migliore per neutralizzare un attacco. Quando sei attaccato violentemente per la strada, la persona che ti sta attaccando non segue il codice cavalleresco di uno sportivo - vuole ferire, mutilare o eventualmente ucciderti - quindi perché dovresti fargli la cortesia di non colpire sotto la cintura? Non puoi preoccuparti di combattere seguendo l'etichetta o ciò che è "virile" quando la tua vita è in gioco."

Tecniche di sottomissione:
Il Krav Maga utilizza anche tecniche di sottomissione per ridurre l'escalation di uno scontro violento. Le serrature articolari e le varie prese sono usate per esercitare il controllo sul tuo attaccante e metterti in grado di porre fine alla minaccia.